Irene Signorotto Presidente Fondazione Irene ETS ritira una targa di riconoscimento per il suo impegno a tutela dei più fragili e l’impegno a supporto di tutta la comunità.

Il conferimento di questa targa per me è un onore.

Non solo perché attesta l’importanza di quello che abbiamo fatto a tutela dei più fragili e per lo sviluppo della nostra comunità territoriale. Ma soprattutto perché ci ricorda valori e diritti per i quali tutte noi siamo scese in campo.

Oggi nell’ambito dell’eccellenza professionale le donne sono al vertice, ma spesso sono penalizzate e rischiano di rimanere indietro. Ma le donne sono sempre di più le figure a cui è affidato il cambiamento e lo sviluppo. La loro voce spesso non è ascoltata perché troppo lucida e tagliente.

A loro è affidata la cura, la cultura, la gestione familiare e tutto questo impegno è quasi sempre invisibile, non riconosciuto.

Giornate come questa segnano una punto di arrivo. Là dove proprio la loro voce, la nostra voce, si fa più cristallina. Diventiamo soprano dei diritti. Per intonare, sempre di più e meglio, parole di rinascita e riconoscimento.

Il mio onore è quello di tutta la Fondazione che presiedo.

Ho la speranza, e forse anche la certezza, che nel futuro le donne siano sempre di più valori e non strumenti. E so che il cammino deve iniziare già dall’infanzia.

Per questo ogni giorno la Fondazione si impegna per tutelare il diritto all’apprendimento che diventa poi la libertà della propria identità e la garanzia dell’indipendenza di pensiero.

Grazie a tutti”.

Irene Signorotto

Presidente Fondazione Irene ETS